Namastè

Namastè India. Buongiorno…i primi giorni sono passati, l’impatto inziale è stato superato e ci si sta immergendo veramente nella dimensione India. Non posso raccontare ancora come è la città o altro perchè i primi gg sono stati impegnati per sistemare l’appartamento e fare le relative compere e quindi praticamente di Delhi non si è visto ancora niente…ma ci sarà tempo. La connessione a internet è arrivata in casa anche se ancora non è ancora efficiente e stabile…ah già a proposito dell’appartamento…qlk problemuccio ci è stato: al primo risveglio suona il campanello , è il nostro owner e ci dice che c’è una perdita di acqua in effetti un tubo perde acqua notevolmente fuori dalla ns finestra.Risolto. Avevamo schiacciato un bottone che nn doveva essere toccato (don’t touch this bottom) Bombola a gas dei fornelli che odora di gas in maniera preoccupante…al nostro arrivo era rimasta aperta!…utilizziamo i 3 condizionatori su 4 + altre apparecchiature elettriche…e di nuovo suona il ns campanello con il vicino che ci dice…there’s a fire,there’s a fire!!!…principio di incendio e fumo che esce dal contatore per sovraccarico ma tutto ok…si risolve anche questo…gli indiani sono amichevoli e ci salutano con un No Problem!…

A parte qst intoppi ora tt ok in casa. Prima esperienza significativa andando al mercato…il traffico è pazzesco e siamo solo in periferia…camminare su una specie di marciapiede è difficile…attraversare diventa quasi impossibile…il tutto contornato da un suono perpetuo di clacson. Sul retro delle macchine vige la scritta “horn please” e tutti suonano il clacson(moto, auto, pullmann, autorisciò)…it’s crazy! Da qst parti c’è gente che vive per strada e sembrano almeno 100 anni indietro…al mercato locale si inizia la fase della contrattazione e tutti i venditori ci assalgono pacificamente per fare affari…siamo gli unici occidentali in zona e siamo osservati da tutti…ma ad ogni transazione si parla e loro sono curiosi e fanno molte domande…sono amichevoli, si diventa amici e poi alla fine si fanno buone compere!

Un’altra grande esperienza è il ritorno con l’autorisciò o tuc-tuc….divertentissimo e pure pericoloso visto come guidano qua!…saliamo in 4 su qst specie di ape cross ovviamente contrattando il prezzo…qst mezzi vanno ovunque sulla strada, in contromano, sui marciapiedi, schivando pedoni e tt quello che c’è x la strada!…pazzesco!!!

Ci sta adattando e si inizia anche a provare un po’ del loro cibo….ovviamente tutto spicy…fanno il pollo in mille modi ma finora nn è male e si sopravvive degnamente… oggi ristorante vegetariano in un complesso di un tempio indù…nn so cosa abbia mangiato ma voto sopra la sufficienza!

Oggi è lunedi ed è il primo giorno un po’ libero…dopo una bella conversazione con l’owner (gentilissimo e disponibile)durante un’informale colazione dove ci parla e ci informa sulla città…ci redige anche un piano di visita turistica un po’ limitata dato che nn abbiamo molto tempo ma accettiamo un passaggio e oggi riusciamo a visitare il Qutb Minar e il Lotus Temple(vedi foto nell’album)

Da domani si inizia a entrare nel mondo universitario…x domani è in programma la giornata all’IIPM per l’iscrizione ed altro e teoricamente da mercoledi si inizia con le lezioni…vedremo….

Intanto bye bye….greetings from Delhi

Namastèultima modifica: 2009-08-24T17:38:00+02:00da raz85
Reposta per primo quest’articolo

Commenti (2)

  1. Mattia86

    Grande vecchio esporta il gioco del fantacalcio con annessione al gioco del cricket…FANTACRICKET e vedrai ke successone!!!

  2. raz85

    Eh quello lo devo ancora vedere e capire…dopo se mai posso esportare il fantacalcio!

Lascia un commento