OMAN! Alla scoperta del Sultanato

OMAN Last Minute e viaaa si parte all’avventura!!

aDSC_00Che bello è prenotare un volo e dopo circa una settimana essere in aeroporto con il boarding pass nelle mani? Solitamente tra l’acquisto del volo aereo e la partenza trascorrono mesi. Mesi di pianificazione, di ricerca di informazioni e di viaggi interiori sull’itinerario, sulle cose da vedere, da fare ecc.. una fase che personalmente mi piace moltissimo che lascia spazio alla creatività, ma che diventa molto metodica ed importante nella stesura del migliore itinerario adatto al tipo di viaggio. La Lonely Planet è sempre una fidata alleata e di ottimo aiuto in questa fase organizzativa.

Invece questa volta niente di tutto questo…o meglio i soliti mesi di attesa sono diventati pochi giorni e dunque nel brevissimo tempo c’è da informarsi e c’è da decidere già il da farsi in maniera concreta. Un viaggio ed una destinazione che salta fuori di punto in bianco quando finalmente Marta ha la conferma dei suoi giorni di ferie e cosi senza perdere più tempo riusciamo a trovare su Skyscanner un buon volo per Muscat ancora ad un prezzo accessibile. Con la solita gioia mischiata a tanti sentimenti diversi acquistiamo due biglietti con la Qatar Airways. Partenza il 24/12 sera e ritorno in Italia l’1 Gennaio mattina…per noi perfetto…si prenota! Ok quindi tra 10gg si va in Oman allora, noleggiamo una macchina e ce lo giriamo per 7giorni pieni…OK??!! Viaaaa…Andata!

Lonely Planet alla mano, si sfogliano racconti vari, si consultano blog, web e social per creare un planning ragionato per essere pronti e cosi diventa subito tutto molto intenso anche se si “rischia” di dimenticarsi qualcosa…per esempio scopriamo solo 3gg prima della partenza che il visto non si può fare all’arrivo in aeroporto, ma bisogna farlo online ed i tempi di elaborazione della richiesta dicono siano tra le 24h e le 72h…mmmh bene! Facciamo subito click ed E-Visa acquistato! Il giorno dopo abbiamo la nostra conferma in mano…benissimo. Ora non resta che definire meglio l’itinerairo e sciogliere gli ultimi dubbi tipo: macchina 4×4 Si o No? Prima facciamo il Sud e poi risaliamo al Nord o viceversa? Deserto Rosso o Deserto Bianco, quale visitiamo? Purtroppo dobbiamo fare delle scelte e scartare alcuni posti che meriterebbero sicuramente la visita, ma il tempo a disposizione è quello che è…sarebbe bello avere qualche giorno e un po’ di tempo in più come sempre, ma non lamentiamoci..abbiamo queste tempistiche ed esigenze e dunque dobbiamo cercare di sfruttare al meglio il nostro tempo qui e ora!   Ormai ci siamo, è la vigilia di Natale e stiamo preparando i bagagli ( avendo la macchina ed una settimana abbandoniamo il fidato zainone backpacker)…dai che si parteee!DSC01311aacDSC01562aDSC01461ADSC01658aaa

Oman…che bellissimo paese e che fantastico viaggio! É il 31 Dicembre, siamo in spiaggia ed è un buon momento per vagare con la testa prima del rientro pensando a questo intenso e bellissmo viaggio con tutte le bellezze viste ed esperienze vissute. Un paese sorprendente e personalmente davvero bellissimo da scoprire ed esplorare così un po’ on the road e un po’ all’avventura girovagando tra bellissime spiagge, wadi e canyon, deserti e cieli stellati, cittadelle in rovina immerse nei palmeti, mercati del pesce, souq locali. Emozionarsi durante la deposizione in notturna delle tartarughe e salvare una piccola tartarughina smarrita e poi come sempre succede durante un viaggio del genere tante tantissime piccole cose che rendono il viaggiare una ricchissima esperienza di vita. In sintesi le ultime parole spettano a Marta ed al suo post di fine viaggio:

E poi nel giro di pochi gg decidiamo d’andare a scoprire l’Oman e..
Ci siamo emozionati nel vedere una tartaruga deporre 80/100 uova di notte, in spiaggia sotto un cielo illuminato solo da stelle..
Salvato e riportato in mare una piccolina di tartaruga che si era persa..
Passato la mattina di Natale con i piedi nella sabbia (e magliette rigorosamente a tema natalizio)..
Insabbiato l’auto a 50m dalla guest house..(e chiesto aiuto ad un beduino di passaggio)..
mangiato un panettone in costume in riva al mare (le tradizioni si esportano) ..
Esplorato diversi wadi (che sono dei canyon desertici che nascondono piscine naturali d’acqua turchese)..
Fatto il bagno come i musulmani, vestiti.. (solo io)..
Attraversato grotte piccolissime a nuoto..
Visto cammelli attraversare la strada o nei cassoni delle macchine (ed uno anche investito…)..
Scoperto paesini disabitati con case di fango..
Passeggiato nei palmeti..
Visto un tramonto ed un’alba nel deserto che sono impossibili da dimenticare..
Fatto rally tra le dune di sabbia..
Visto stelle cadenti nel cielo del deserto..(la quantità di stelle che si vedono alzando gli occhi è indescrivibile)
Pranzato in posti locali dove i menù erano solo scritti in arabo..
Assistito ad un asta del pesce..
Ci siamo persi tra le bancarelle dei souq…
Fatto il pieno di “banana milk” ad ogni pasto (colazione, pranzo, cena)..
Siamo entrati in un barbiere locale (con tanto di barba per Andrea)..
Guidato per 1400km per le strade omanite..
Passato la notte della vigilia di Natale in volo..
Fatto il “pranzone” dell’ultimo dell’anno con pesce appena pescato..
brindato a mezzanotte in volo con un “orange juice” (e guardato i fuochi dal finestrino)..
…e…
Abbiamo riso tanto!
Il nostro Oman 2019 ❤

OMAN

OMAN! Alla scoperta del Sultanatoultima modifica: 2020-04-01T12:25:35+02:00da raz85
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento