TAJ MAHAL…atto secondo…ma con il brother!

 

29/11 e Il brother è sbarcato in India e così tempo di svuotare lo zaino dopo il Corbett national park è già ora di riprepararlo e ripartire per Agra verso il Taj Mahal per la seconda volta. Già come si fa a venire in India e non fare un salto al Taj Mahal dato che inoltre siamo a Delhi e cioè a “solo” 4 ore di treno di Agra. Beh l’idea di andare ancora al Taj non è che mi faccia poi così schifo dato l’impatto e le sensazioni che avevo avuto alla prima volta e così dritti in stazione e treno per Agra.

Non dilungherò troppo nel racconto visto che è stato descritto nei vecchi post ma qualcosa ancora va detto… Per la visita seguiamo il mio stesso programma dell’altra volta…tramonto da fuori sul river side con la barca e mattina seguente presto presto per vedere l’alba all’interno del complesso. Questa volta il sunset non è così spettacolare e non regala colori memorabili ma è comunque sempre bello ammirare il riflesso del Taj dalle acque del fiume Yamuna. Il giorno seguente invece sveglia presto ed infatti molto infreddoliti siamo davanti ai cancelli alle 6.30 (questa volta in orario per vedere l’alba). Una volta entrati la solita strana luce bianca da cui spunta la sagoma e il marmo bianco del Taj…non ci soffermiamo molto al solito punto d’ingresso classico di mille foto ma seguiamo il consiglio di un indiano che dice di guardare l’alba dal lato destro del mausoleo giusto all’opposto da dove sta crescendo il sole…gran mossa perché il sole cresce proprio alle spalle del Taj e quindi si inizia a scattare le solite infinite fotografie. Non è finita però ed il meglio deve ancora arrivare…infatti i primi raggi del sole fanno salire dal fiume l’umidità e dopo pochi minuti tutto il Taj è ricoperto da una leggera nebbia dalla quale spunta l’imponente sagoma del mausoleo con i quattro minareti rendendo ancora più mistico e surreale tutto quanto. L’altra volta la nebbia non c’era e questo nuovo imprevisto è davvero ben gradito regalandoci così foto e momenti sensazionali! Addirittura lo strato di nebbia persiste solo alla base della struttura e così stupiti si può ammirare il pavimento, la nebbia e il resto della struttura che emerge fantasticamente dalla nebbia illuminato dai primi raggi di sole.

Insomma personalmente non poteva andarmi meglio…l’altra volta tramonto spettacolo e questa volta alba spettacolo…che cosa dire di più…grazie davvero Taj Mahal!!!

TAJ MAHAL…atto secondo…ma con il brother!ultima modifica: 2009-12-19T13:42:00+01:00da raz85
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento